Mi capita quotidianamente di utilizzare OpenVPN, il protocollo open source per le VPN, per collegarmi alle reti dei miei clienti, e di solito mi bastano pochi comandi dal terminale di Ubuntu per compiere l’operazione. I file di configurazione, poi, sono tutti uguali, quindi anche creare o eliminare una VPN da terminale è estremamente veloce.

Non avrei avuto motivo di cercare, quindi, un sistema alternativo a quello a cui sono abituato, tuttavia mi ha sempre incuriosito la voce VPN nel Network Connections di GNOME:

Network Connections

In particolare, avevo notato che GNOME supporta per default solo il protocollo PPTP, utilizzato prevalentemente dal mondo Microsoft, come si vede in questa screenshot:

VPN Connection Type

Ho cercato, dunque, se fosse possibile creare una VPN con OpenVPN direttamente dal desktop anziché dal terminale. Niente di più facile, come vedremo in questo mini howto! Basta installare l’apposito pacchetto, che provvede a soddisfare le eventuali dipendenze mancanti:

# aptitude install network-manager-openvpn-gnome

Se l’installazione non viene effettuata dall’utente root, è necessario utilizzare sudo.

A questo punto è necessario effettuare il logout dal desktop; una volta rientrati, ecco che nel menu a discesa ora compare il protocollo OpenVPN:

VPN Connection Type: OpenVPN

La gestione del networking con Ubuntu Desktop è sempre più facilitata, e anche gestire VPN attraverso l’interfaccia grafica è ormai alla portata di tutti. La sicurezza delle reti informatiche comincia da qui, con il mettere a disposizione degli utenti strumenti che consentano di accedere da remoto alla rete aziendale in maniera semplice.

Be Sociable, Share!