È finalmente possibile attivare Google Drive, il servizio cloud che estende le funzionalità di Google Docs e permette di conservare e condividere documenti gratis on line. Lo spazio gratuito a disposizione passa da 1 a 5 GB e può essere usato per caricare qualsiasi tipo di file e mantenere sincronizzati i documenti tra PC, Mac e dispositivi mobili (AndroidiPhone e iPad).

Si possono condividere singoli file o intere cartelle con singoli utenti, un intero team o addirittura con clienti, fornitori e partner. Google Drive facilita infatti la collaborazione tramite Google Documenti, una suite di strumenti che migliora la produttività delle persone che lavorano a distanza tra loro: proprio la forte integrazione con la piattaforma di unified communication & collaboration è la principale differenza con Dropbox e Box, attualmente i più diffusi servizi di archiviazione e condivisione documenti on line.

Il servizio è già attivo per tutti coloro che hanno un account Gmail, mentre gli utenti di Google Apps possono verificarne lo stato per il proprio dominio alla pagina http://drive.google.com/start.

Grazie alla possibilità di acquistare spazio extra fino a 100 GB a un prezzo contenuto (scalabile comunque fino a 16 TB), Google Apps diventa sempre più un concorrente del cloud di Microsoft, soprattutto per le piccole e medie imprese.

Be Sociable, Share!